Il Giornale di Vicenza: “Suture in Space” entra nella fase 2

09 Gennaio 2023 - Ricerca -
Condividi

E’ possibile curare le ferite nello spazio? A rispondere è l’esperimento “Suture in Space”, in cui ASAcampus ha giocato un ruolo di primo piano.

Il progetto, selezionato dall’Agenzia Spaziale Europea e supportato dall’Agenzia Spaziale Italiana, è entrato ora nella fase due.
I campioni preparati dal Laboratorio congiunto tra la divisione Ricerca di ASA e l’Università di Firenze, inviati sulla Stazione Spaziale Internazionale, da metà Gennaio torneranno a terra, pronti per essere analizzati.
Come riporta l’articolo de “Il Giornale di Vicenza”, per avere degli esiti ci vorrà almeno un anno.

Potrebbero interessarti anche ...

Vedi tutti gli articoli

press - 16/12/2022
L'esperimento, teso a studiare i meccanismi di riparazione dei tessuti e di guarigione delle ferite in condizioni di assenza di gravità, dopo aver raggiunto la Stazione Spaziale Internazionale (ISS)...
press - 15/07/2022
A raccontare in una intervista per Repubblica.it le finalità dello studio che vede in prima linea ASAcampus è Vittorio Cotronei, medico con una lunga esperienza nel campo della biomedicina che si...
press - 19/05/2022
L’esperimento, selezionato dall’Agenzia Spaziale Europea nella call ESA-ILSRA2014 e con il supporto dell’Agenzia Spaziale Italiana (C-ASI N. 2018-14-U.0-Suture in Space), ha lo scopo di studiare il...
Press - 24/01/2023
L’efficacia nel ridurre il dolore, le caratteristiche uniche sul mercato e la sua estrema sicurezza sono alcuni degli aspetti di Hilterapia® presentati nel corso di un servizio realizzato da TGCOM24.
Press - 09/01/2023
E’ possibile curare le ferite nello spazio? A rispondere è l’esperimento “Suture in Space”, in cui ASAcampus ha giocato un ruolo di primo piano.
Press - 23/12/2022
ASAcampus in prima linea anche nel secondo step dell'esperimento “Suture in Space”, teso a studiare i meccanismi di riparazione dei tessuti e di guarigione delle ferite in condizioni di assenza di...