Strappi - stiramenti muscolari

Nella pratica dell’attività fisica, specie se si compie un movimento brusco e improvviso con una violenta contrazione di un muscolo o una sua eccessiva distensione, può accadere di avvertire un dolore improvviso.

A provocarlo può essere provocato uno stiramento del muscolo o un suo vero e proprio strappo. A differenza dello strappo, nel caso dello stiramento non si verifica una lesione delle fibre muscolari; è però importante interrompere subito l’attività per evitare di incorrere in uno strappo vero e proprio.

In caso di strappo muscolare si verifica una lesione delle fibre muscolari: può trattarsi di un danno minimo, coinvolgente meno del 5% del muscolo (distrazione muscolare di primo grado), o di una lesione di gravità progressivamente maggiore con lesione di fascicoli muscolari (secondo grado), fino alla rottura più o meno completa del muscolo (terzo grado).

Ovviamente anche i sintomi dipenderanno dall’entità della lesione. Nel caso di uno stiramento si avverte un dolore che tende a farsi progressivamente più forte; a livello del muscolo si può avvertire la presenza di una specie di cordone dolente.

Nel caso di una strappo muscolare la rottura delle fibre muscolari si accompagna alla fuoriuscita di sangue che si raccoglie nei tessuti provocando un ematoma le cui dimensioni saranno tanto maggiori quanto più grave è il danno muscolare.

Il principale sintomo è il dolore a riposo, che viene peggiorato quando si provi a muovere il muscolo interessato, accompagnato dall’impotenza funzionale per cui è impossibile utilizzare il muscolo colpito; accanto a questi possono essere presenti in misura più o meno evidente gonfiore, arrossamento ed ecchimosi.